La Reconquista Spagnola

Nell'VIII secolo, i musulmani del Nord Africa invasero la penisola spagnola e la conquistarono quasi interamente. Solo una parte settentrionale e il confine con la Francia potevano essere detenuti dai cristiani, impedendo così l'ulteriore conquista musulmana d'Europa.

 

La riconquista della penisola spagnola, detta anche Reconquista, avvenne in diverse fasi. Dal X secolo in poi, il califfato creato dai musulmani è stato il primo a disintegrarsi. 910 il Regno di Galizia e León emerse in Occidente, che si fondono con la nuova Castiglia nel 11 ° secolo. Dopo l'invasione dei Franchi da nord, i regni di Navarra, Aragona e Catalogna emerse nella parte orientale della penisola. Anche se ci furono conflitti e scontri tra i piccoli stati, quasi tutto il nord della Spagna era almeno di nuovo in mano cristiana.

 

L'arabo al-Andalus intorno al 910

L'arabo al-Andalus intorno al 910

 

A quel tempo, i conflitti tra cristiani e musulmani, ma anche tra piccoli stati cristiani e tra gli stessi musulmani dominavano la vita quotidiana. L'attuale riconquista della penisola da parte dei musulmani non ha avuto effetto fino alla fine del 11 ° secolo. Nel 1074 Ferdinando I di León estende la sua sfera d'influenza a sud e conquista Coimbra. Nel 1077, lo stesso re di Castiglia Alfonso VI si proclamò imperatore di tutto il territorio spagnolo e condusse il suo esercito anche a sud, dove catturò Toledo nel 1085 e prese dal panico i governanti musulmani di Al-Andalus. Questi entrò in una controffensiva nel 1086 e sconfisse l'esercito di Alfonso nel 1086 nei pressi di Sagrajas. Dovevano però rendersi conto che la guerra vera e propria era appena iniziata.

 

Soldati spagnoli durante la Reconquista

Soldati spagnoli durante la Reconquista

 

Nel 1094, dopo 20 mesi di assedio, El Cid, il comandante di Alfonso, riuscì a prendere la città di Valencia e stabilirsi come sovrano nel nome di Alfonso. Questi continui conflitti portarono alla dichiarazione di guerra contro i Mori musulmani nel 1095 come una lotta sacra per preservare la fede cristiana.

 

El Cid

El Cid

 

Come risultato, Alfonso I d'Aragona e Navarra fu in grado di conquistare altre zone fino al 1118, tra cui la città di Saragozza a ovest di Barcellona. Nel 1139, il conte di Portucale di Afonso Henrique, poi re Afonso I del Portogallo, ottenne una vittoria decisiva contro i musulmani a Ourique (nel sud dell'attuale Portogallo). Da questa vittoria è emerso il paese del Portogallo.

 

A metà del XII secolo i musulmani fortemente indeboliti ricevuto il sostegno delle loro zone conquistate in Nord Africa. Tanti Almohadi sono venuti nel sud della Spagna per rinnovare l'Islam nella penisola e recuperare i territori perduti. Con una campagna alla fine del XII secolo, i musulmani riuscirono a infliggere una sconfitta devastante ad Alfonso VIII nella battaglia di Alacros del 1195 e a riportare al loro fianco le sorti della guerra. Ulteriori vittorie seguirono fino al 1212 nella battaglia di Las Navas de Tolosa per abilità tattica il quasi 300. 000 uomini forte esercito di musulmani è stato quasi completamente distrutto dall'esercito di Alfonso. In seguito a questa sconfitta, i musulmani non riuscirono più a stabilire una resistenza militare contro gli eserciti cristiani e gradualmente persero sempre più aree fino all'ultima battaglia a Granada nel 1492, quando gli ultimi musulmani furono espulsi dalla penisola.

 

Boabdil consegna Granada alla coppia reale spagnola nel 1492 (dipinto storico del 1882)

Boabdil consegna Granada alla coppia reale spagnola nel 1492 (dipinto storico del 1882)

 

 

Il matrimonio dei re cattolici Ferdinando e Isabella, nel 1469, riunì i regni di Navarra, Aragona e Castiglia per formare quella che oggi è la Spagna. Dopo che gli ultimi musulmani furono espulsi dalla penisola nel 1492, iniziò un periodo dell'Inquisizione in cui tutte le tracce dei musulmani dovevano essere distrutte.

 

 

 

 

 

Qui potete trovare la letteratura giusta:

 

La «reconquista»

La «reconquista» Copertina flessibile – 4 giu 2009

Tra l'VIII e il XV secolo si è consumalo nella Penisola iberica un lungo conflitto tra cristianità e islam. Di questo complesso fenomeno durato sette secoli molto si è scritto: battaglie, incursioni e assedi sono stati al centro di ricostruzioni accurate. Il volume offre una sintesi che va oltre la storia politica e militare, e tratta il tema dell'espansione musulmana e della lenta reconquista cristiana anche in termini di storia culturale. Col supporto di fonti sia latine sia arabe l'autore, accantonando contrapposizioni rigide, illustra tutta la fitta rete di relazioni quotidiane, scambi commerciali, rapporti culturali che caratterizzarono il periodo in questione, nel quale le identità religiose e politiche si confusero notevolmente.

Clicca qui!

 

 

La Spagna delle tre culture. Ebrei, cristiani e musulmani tra storia e mito

La Spagna delle tre culture. Ebrei, cristiani e musulmani tra storia e mito Copertina flessibile – 23 mar 2006

Per oltre otto secoli, dal 710 al 1492, tre culture, cristiana, islamica, ebraica, convissero in Spagna tra tensioni e scambi fecondi, incomprensioni e reciproci arricchimenti. Quella che racconta questo libro non è solo una storia di incontri o scontri tra religioni, ma di come si definirono le diverse identità della Penisola iberica e di come tali identità guardarono a ciò che percepivano come diverso e insieme, inevitabilmente, prossimo.

Clicca qui!

 

 

Le crociate

Le crociate Copertina flessibile – 27 ago 2015

Le crociate per liberare la Terrasanta hanno opposto per due secoli le forze della cristianità e dell'Islam, ben oltre il Medioevo hanno occupato i pensieri dei cristiani, hanno creato miti e forgiato ideologie nel mondo cristiano come in quello musulmano. Pellegrinaggio o conquista, fede o fanatismo, guerra di liberazione o proto-colonialismo? Ricapitolandone i molti e spesso contraddittori moventi, Flori traccia un quadro delle crociate e le individua come fatto cardinale della storia.

Clicca qui!

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco) enEnglish (Inglese) frFrançais (Francese) zh-hans简体中文 (Cinese semplificato) ruРусский (Russo) esEspañol (Spagnolo) arالعربية (Arabo)

I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!