Pionieri

Fin dall'inizio dei conflitti militari, oltre alle truppe da combattimento, ci sono sempre state parti alle quali furono affidati compiti pionieristici, che fino al XX secolo consistevano principalmente nella costruzione di fortificazioni, nella costruzione/ricostruzione di ponti, nella costruzione di infrastrutture militari e nella distruzione di strutture ostili.

Già gli assiri nel 7 ° al 9 ° secolo aC aveva dipartimenti pionieri che hanno sostenuto attivamente l'espansione dell'impero. Ad esempio, hanno costruito mura o fortificazioni per difendere i terreni occupati contro gli aggressori. Più tardi, nell'impero achemenide, i compiti dei pionieri furono estesi alla costruzione di strade, ponti e canali militari.

Tuttavia, i pionieri furono nominati solo per il proprio tipo di truppe nell'Impero Romano, in quanto i compiti si estendevano a tal punto che il dispiegamento di specialisti divenne sempre più urgente. Così, oltre ai compiti abituali, i pionieri romani furono spesso incaricati della costruzione dell'approvvigionamento idrico, dell'allacciamento alla rete di trasporto e della costruzione dei forti. Un risultato speciale è stata la costruzione del Limes, che è stato costruito sui confini con la Germania e il nord dell'Inghilterra.
Per la prima volta i pionieri romani usarono armi appositamente sviluppate per i loro compiti, ad esempio i balisti (lanciatori di armi) lanciarono pietre e bulloni o le prime torri d'assedio e gli arieti.

 

Limes in Germania: Palizzata e torre di guardia vicino alla fortezza di Zugmantel

Limes in Germania: Palizzata e torre di guardia vicino alla fortezza di Zugmantel

 

Riproduzione di una ballerina romana

Riproduzione di una ballerina romana

 

Nei secoli fino all'era industriale i compiti dei pionieri rimasero costanti. Il compito principale era la costruzione di fortificazioni, che nel Medioevo si manifestavano attraverso castelli, più tardi attraverso fortezze militari, così come la loro distruzione o conquista. Nel corso del tempo, diverse costruzioni che sono servite a superare gli ostacoli si sono sviluppate o sono diventate più efficaci attraverso nuove tecniche e materiali. Tra i più noti di questo periodo sono le torri d'assedio o arieti.

 

Torre d'Assedio nell'Inghilterra Medievale

Torre d'Assedio nell'Inghilterra Medievale

 

Replica di un ariete medievale

Replica di un ariete medievale

 

Fortezza Hohensalzburg, bastioni senza complesso stellare dal tempo della Guerra dei Trent'anni

Fortezza Hohensalzburg, bastioni senza complesso stellare dal tempo della Guerra dei Trent'anni

 

Ridurre Tilly dell'ex fortezza di stato di Ingolstadt

Ridurre Tilly dell'ex fortezza di stato di Ingolstadt

 

 

L'ampia ristrutturazione del sistema pionieristico in forze armate si sviluppò all'inizio della prima guerra mondiale. Grazie a nuove tecniche come le mine, il filo spinato, le granate a mano ecc. e le linee di facciata solidificate, i pionieri sono stati utilizzati per la costruzione e l'ampliamento di rifugi, trincee, gallerie e bunker, nonché per la posa di ostacoli di fanteria come le miniere di filo spinato, i campi minati ecc.
A tale scopo sono state create unità speciali, come ad esempio società di lancio di mine, treni per fari, parchi pionieri e pionieri ferroviari, appositamente addestrati e attrezzati per i loro compiti. Pionieri sono stati schierati in prima linea negli assalti per distruggere le posizioni nemiche utilizzando granate a mano e ordigni esplosivi e per riattaccarli subito dopo la conquista. Le missioni più spettacolari e allo stesso tempo più pericolose furono vissute dai pionieri nel 1917 e nel 1918, quando la trincea nemica fu minata e successivamente fatta saltare in aria nel tentativo di allontanare il nemico.

 

 

Ingresso per trincee

Ingresso per trincee

 

Nei pressi di Verdun

Nei pressi di Verdun

 

Vedere la trincea nemica

Vedere la trincea nemica

 

 

I pionieri svolsero ancora una volta un ruolo decisivo nella seconda guerra mondiale. Tuttavia, in contrasto con la prima guerra mondiale, la seconda era molto più veloce in movimento e non c'erano linee di fronte solidificate, quindi il compito principale dei pionieri era quello di superare rapidamente gli ostacoli naturali come fiumi, riparare i ponti distrutti o rimuovere fanteria o ostacoli corazzati.

 

 

Costruzione di un aerodromo improvvisato

Costruzione di un aerodromo improvvisato

 

Riparazione di un ponte con corde

Riparazione di un ponte con corde

 

Preparazione di un ponte di barche con gommoni

Preparazione di un ponte di barche con gommoni

 

 

Dopo la seconda guerra mondiale, il compito principale dei pionieri si spostò principalmente sulla rimozione di trappole, mine e ostacoli, nonché sulla costruzione di piste e rifugi per le truppe da combattimento. Grazie al costante sviluppo della tecnologia, le unità pionieristiche hanno potuto accedere sempre più spesso a veicoli speciali, il che ha permesso di svolgere in modo sempre più efficiente i compiti loro assegnati. Ad esempio, sono stati sviluppati e utilizzati speciali strati di ponti corazzati, con una struttura a ponte ribaltabile, che consentono di superare ostacoli fino a 20 metri di larghezza in posizione aperta.
Inoltre, sono stati utilizzati veicoli per lo sminamento che, grazie alla loro robusta armatura anteriore e ai fiocchi di miniera attaccati, sono stati in grado di tagliare le corsie nei campi minati in modo che le truppe avanzanti potessero attraversare le aree minate senza incontrare ostacoli.

 

Ponticello a ponte corazzato veloce

Ponticello a ponte corazzato veloce

 

Miniera di cinghiale Liquidazione Serbatoio

Miniera di cinghiale Liquidazione Serbatoio

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco)enEnglish (Inglese)frFrançais (Francese)zh-hans简体中文 (Cinese semplificato)ruРусский (Russo)esEspañol (Spagnolo)arالعربية (Arabo)

I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!