Alfred von Tirpitz

Alfred von Tirpitz non era solo il grande ammiraglio tedesco, ma anche segretario di Stato dell'Ufficio Navale del Reich e sotto l'imperatore Guglielmo II sviluppò la marina tedesca in una delle forze navali più potenti del suo tempo.

 

 

Origine e adolescenza:

Alfred Peter Friedrich Tirpitz nacque il 19 marzo 1849 a Küstrin come figlio di Rudolf Tirpitz e Malwine Tirpitz, il consigliere reale prussiano privato della giustizia.

L'elevazione della nobiltà avvenne solo il 12 giugno 1900, tanto che Alfred fu chiamato solo da allora in poi von Tirpitz.

 

 

 

Carriera militare:

Tirpitz si unì alla marina prussiana come cadetto il 24 aprile 1865. Il 24 giugno 1866 fu promosso a cadetto marino e il 1° agosto 1866 iniziò l'addestramento sulla nave a vela SMS Musquito, con la quale Tirpitz navigò da Kiel al Mediterraneo occidentale e ritorno.

Dopo la fondazione della Federazione della Germania del Nord e con essa la fondazione della Marina della Federazione della Germania del Nord, Tirpitz vi aderì il 24 giugno 1869 e fu promosso tenente in mare il 22 settembre 1869.

Ulteriori promozioni:
- 25. Maggio 1872 a tenente in mare
- 18. Novembre 1875 al capitano tenente tenente
- 17. Settembre 1881 al Corvette capitano
- 24. Novembre 1888 capitano in mare
- 13 maggio 1895 al contrammiraglio
- 5. dicembre 1899 alla vice-ammiraglio
- 14. Novembre 1903 all'Ammiraglio
- 27 gennaio 1911 Classifica e titolo di Grande Ammiraglio

 

Nel 1897 Tirpitz con Bernhard von Bülow fu dichiarato Segretario di Stato dell'Esterno e incaricato dall'imperatore Guglielmo II di costruire la flotta d'altura tedesca.

 

Alfred von Tirpitz

Alfred von Tirpitz

 

 

 

La struttura della marina tedesca:

La struttura della marina tedesca, nota come Piano Tirpitz, aveva diversi scopi. Da un lato, la crescente circolazione delle merci sull'acqua, le rotte commerciali, dovrebbe essere protetta dagli attacchi. D'altra parte, la Gran Bretagna si vedeva minacciata dal potere economico del Reich tedesco. Già prima dell'inizio della costruzione della flotta d'altura alla fine del XIX secolo, la Gran Bretagna aveva un'ampia avversione nei confronti dell'impero tedesco, come dimostrato in particolare da una serie di articoli di giornale in cui si propagava la distruzione dell'impero tedesco affinché ogni britannico potesse trarne profitto.

La disposizione della forza della flotta della marina tedesca è stata registrata da Tirpitz a 2/3 della flotta britannica. Tirpitz sapeva già all'inizio dello sviluppo della flotta che non si doveva vincere una guerra navale contro la Gran Bretagna, per questo motivo la marina tedesca aveva fin dall'inizio un carattere difensivo e doveva assumere la protezione del Mare del Nord e del Mar Baltico. Anche un blocco navale britannico fu incluso nella pianificazione in una fase iniziale, ma si presumeva che sarebbe stato molto più vicino alla costa tedesca e non più vicino a quella britannica, come è avvenuto in seguito durante la prima guerra mondiale.

La costruzione della flotta doveva continuare a impedire alla Gran Bretagna di combattere una guerra con il Reich tedesco, ma non provocare una guerra. Il calcolo doveva rendere gli inglesi consapevoli del fatto che in una guerra navale le perdite britanniche sarebbero state troppo elevate come la Gran Bretagna le avrebbe prese.

 

Il periodo è stato fissato da Tirpitz a un totale di 20 anni, fino a quando la flotta tedesca avrebbe avuto la forza desiderata. Stava anche cercando di far rispettare le leggi della flotta che stabilivano un numero legale di navi, marinai, ecc. Questo dovrebbe rendere impossibile una modifica a breve termine o la cancellazione da parte del Reichstag.

Conseguenze del programma di flotta:
- La costruzione ha consumato grandi quantità di risorse che mancavano all'esercito.
- A causa della forte propaganda, la costruzione ha ricevuto grande attenzione in patria e all'estero.
- Per la costruzione doveva essere creata un'immagine nemica e quindi una giustificazione. Poiché la Francia e la Russia non avevano una marina corrispondente, la Gran Bretagna è stata costruita nel corso del tempo come futuro nemico.
- Anche se era noto in una fase iniziale che una battaglia diretta e decisiva e il blocco della costa tedesca non sarebbe stata effettuata dalla Gran Bretagna, questo piano e quindi la corrispondente espansione della flotta è stato rispettato.

 

Alfred von Tirpitz

Alfred von Tirpitz

 

 

 

Tirpitz nella prima guerra mondiale:

Durante la prima guerra mondiale, la flotta costruita da Tirpitz non si è realizzata. Tirpitz voleva usare queste offensive contro la Gran Bretagna per cercare di prendere una decisione in tempi brevi. Questi piani, tuttavia, non furono sostenuti né dal cancelliere imperiale Theobald von Bethmann Hollweg né dall'imperatore Guglielmo II, che da un lato cercavano un accordo con la Gran Bretagna e, dall'altro, di non perdere nessuna delle navi. Soprattutto Wilhelm aveva paura di usare le sue navi.

Questo ha portato nel corso dei primi due anni di guerra a molti disaccordi, soprattutto con l'imperatore e sulla questione della guerra illimitata dei sottomarini. Poiché né il cancelliere imperiale né l'imperatore volevano usare la flotta in modo offensivo, il 15 marzo 1916 von Tirpitz si dimette dalla carica di segretario di Stato della Marina imperiale.

 

 

 

Entrata in politica:

Con il suo ritiro dal servizio militare nel 1917, Tirpitz si rivolse alla politica. Il contesto era la risoluzione di pace adottata dal Reichstag il 19 luglio 1917, che si basava su una pace di intesa con gli alleati e quindi sulla fine della guerra.

Insieme a Wolfgang Kapp, Heinrich Claß e Conrad Freiherr von Wangenheim, Tirpitz costruì il Partito della Patria Tedesca (DVLP), che si considerava un partito tutto tedesco e nazionalista e voleva opporsi alla maggioranza del Reichstag composto dal FVP, dal Centro e dalla SPD.

Gli obiettivi erano, tra le altre cose:
- annessione del Belgio
- Annessione del bacino minerario di Briey e Longwy
- Annessione della costa della Manica francese, compresa la Normandia
- annessione del Lussemburgo
- una subordinazione dei Paesi Bassi alla politica tedesca (compresa l'annessione)
- un impero coloniale chiuso in Africa, compresi i Congos belgi.
- Creazione di uno Stato polacco dipendente dalla Germania
- annessione dei governatorati russi del Mar Baltico e della Lituania (e una completa "germanizzazione" di questi territori)
- annessione di parti della Bielorussia occidentale e dell'Ucraina occidentale
- Libertà dei mari - nel senso che la flotta tedesca deve essere in grado di garantire gli interessi tedeschi in tutto il mondo.
- Assegnazione da parte della Gran Bretagna di Gibilterra, Malta e Cipro
- Pagamento da parte delle potenze nemiche di enormi somme di compensazione

Inoltre, Erich Ludendorff e Paul von Hindenburg iniziarono a svilupparsi propagandisticamente come "imperatori del popolo". Si sarebbe dovuto stabilire un "uomo forte" sostenuto dai militari che potesse guidare il Reich tedesco.

 

L'ex ammiraglio Alfred von Tirpitz che entra nel Reichstag

L'ex ammiraglio Alfred von Tirpitz che entra nel Reichstag

 

Dopo la guerra Tirpitz continuò a guidare il partito e fu membro del Partito Popolare Nazionale Tedesco (DNVP) nel Reichstag dal 1924 al 1928. Si è poi ritirato anche dalla politica.

 

 

 

La fine della vita:

Alfred Peter Friedrich von Tirpitz morì il 6 marzo 1930 a Ebenhausen presso Monaco di Baviera e fu sepolto nel cimitero Wald di Monaco di Baviera.

 

 

 

Famiglia:

  • 18 novembre 1884 Matrimonio con Marie Auguste Lipke

 

  • Figlio Wolfgang von Tirpitz
  • Figlia Ilse von Tirpitz
  • 2 bambini in più

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco) enEnglish (Inglese) frFrançais (Francese) zh-hans简体中文 (Cinese semplificato) ruРусский (Russo) esEspañol (Spagnolo) arالعربية (Arabo)


I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!