Corazzata Charles Martel

La corazzata Charles Martel fu una delle prime corazzate costruite in Francia alla fine del XIX secolo in risposta all'espansione della Royal Navy e della marina tedesca.

 

Lancio e progettazione:

Dopo la perduta guerra franco-prussiana del 1870-1871, la Francia iniziò a ricostruire e strutturare il suo esercito. Poco dopo la guerra iniziò la pianificazione dell'esercito, solo pochi anni dopo la marina francese iniziò a modernizzarsi e a costruire nuove navi.

Durante questo processo sono stati sviluppati i piani per le prime navi da guerra. Fino ad allora la Francia non aveva esperienza nella costruzione di queste navi, ma lo sviluppo tecnico in Gran Bretagna e l'impero tedesco costrinsero la Marina a costruire anche queste navi.

Sulla base dell'esperienza della classe Marceau, la costruzione delle due corazzate Brennus e Charles Martel iniziò nel 1884. Tuttavia, questi sono stati abbandonati dall'ammiraglio Théophile Aube, poiché lo sviluppo tecnico ha già portato molte innovazioni, che dovevano essere introdotte nelle nuove navi. A tal fine, i piani di costruzione sono stati rivisti e adattati.

Nel 1888 iniziò la costruzione del Brennus, considerata la prima corazzata costruita in Francia.

Quando la Naval Defense Act fu promulgata in Gran Bretagna nel 1889 e 8 corazzate furono rilasciate per la costruzione, il Ministero della Marina francese fu costretto a promulgare lo Statuto Navale nel 1890, che portò alla costruzione di 24 corazzate e altre piccole navi da guerra. La prima fase del programma prevedeva la costruzione di 4 corazzate sulla base dei piani del Brennero. Il 24 dicembre 1889, i requisiti di base sono stati fissati dal Ministero. Così il dislocamento dovrebbe ammontare a circa 14.000 tonnellate, i cannoni principali dovrebbero avere un calibro di 340 mm e l'armatura dovrebbe essere fino a 450 mm. 5 architetti navali hanno poi presentato i loro progetti per le nuove navi, con la commissione finalmente d'accordo sul progetto di Charles Martel, che in seguito è diventato l'eponimo della nave.

A causa dell'ingerenza del parlamento francese, che criticava in particolare le spese elevate, i piani dovevano essere modificati e lo spostamento poteva finalmente ammontare solo a un massimo di 12.000 tonnellate per risparmiare denaro. Dopo l'adattamento dei piani di costruzione, la costruzione di 5 corazzate fu finalmente decisa il 10 settembre 1890.

Con la Charles Martel, il progettista si orientò sulla versione della corazzata già presentata nel 1884, ma adattò i progetti alle nuove esigenze. La nave aveva una lunghezza di 115,49 metri, una larghezza di 21,64 metri, un pescaggio di 8,38 metri e un dislocamento di 11.880 tonnellate. La nave aveva due grandi alberi tra i quali c'era un ponte accattivante, che rendeva la nave più pesante ma allo stesso tempo idonea alla navigazione.

La propulsione è stata fornita da due motori verticali a triplo cilindro a tripla espansione, ciascuno dei quali aziona un'elica. La potenza necessaria a questo scopo è stata fornita da 24 caldaie a tubi d'acqua Lagrafel d'Allest, alloggiate in 4 locali caldaia. L'obiettivo era di 13.500 PS e la velocità massima di 17 nodi. Durante le prove successive è stata misurata una potenza di 14.931 PS.

Contrariamente a quanto richiesto per un armamento da 340 mm di calibro, solo due pistole da 305 mm sono state montate su torrette individuali sul Charles Martel. Inoltre, sono state montate due pistole di calibro 274 mm, ciascuna in una sola torretta e solo su un lato della nave. L'armamento ulteriore consisteva di 8 pistole da 138,6 mm, 8 pistole da 65 mm, 12 pistole da 47 mm e 8 pistole da 37 mm. Sono stati installati anche 4 tubi siluro, di cui 2 sono stati fissati a prua e gli altri 2 su piattaforme sul ponte.

L'armatura consisteva di acciaio al nichel fino ad uno spessore di 460 mm al nastro ed è stata appositamente progettata per proteggere i locali munizioni e caldaie. Le due torrette principali erano protette da un'armatura di 380 mm di spessore, le altre torrette fino a 10 mm.

Il lancio del Charles Martel ha poi avuto luogo il 29 agosto 1893, la messa in servizio nel giugno 1897.

 

 

Illustrazione del Charles Martel

 

Corazzata Charles Martel

 

 

 

Storia di Charles Martel:

Dopo la messa in servizio si sono svolte le consuete prove di prova fino a quando la nave ha potuto essere ufficialmente consegnata alla marina francese. Tuttavia, la consegna è stata ritardata dopo che un'altra nave da guerra ha avuto problemi con i tubi saldati della centrale termica e, come Charles Martel, questi devono ancora essere sostituiti.

Dopo la consegna ufficiale la nave fu assegnata alla squadriglia del Mediterraneo e partecipò dal 1897 al 1898 all'operazione internazionale durante la rivolta greca a Creta.

Fino al 1902, il Charles Martel rimase l'ammiraglia del Mediterraneo. Durante questo periodo sono state eseguite diverse manovre ed esercizi.

Nel 1902, insieme ad altre vecchie corazzate e incrociatori, la nave fu assegnata alla flotta di riserva della squadriglia mediterranea. Negli anni successivi queste navi sono state riattivate per un breve periodo dell'anno per partecipare alle manovre, quando le navi più recenti sono state attraccate per la manutenzione durante questo periodo.

Nel 1909 la squadriglia mediterranea fu riorganizzata dopo l'entrata in servizio delle nuove navi delle classi République e Liberté e la costruzione di una seconda squadriglia, alla quale fu assegnato anche il Charles Martel. Nel 1911 seguirono le corazzate della classe Danton e fu costruita una terza squadriglia con il porto d'origine Brest, dove le navi più vecchie furono tirate insieme nell'attuale terza squadriglia.

 

 

Corazzata Charles Martel

 

 

 

Uso in guerra:

Quando scoppiò la prima guerra mondiale in Europa, Charles Martel e Carnot giacevano nel porto di Brest. Le due navi erano equipaggiate con uno scafo e rimasero operative, ma solo fino al completamento delle nuove navi della classe Normandia, che potevano sostituire le due navi.

Il Charles Martel rimase poi nel porto come riserva fino alla fine della guerra, ma non fu utilizzato in guerra.

 

 

 

Ubicazioni:

Dopo la prima guerra mondiale, la nave fu rimossa dal registro delle navi da guerra nel 1922 e venduta e demolita nello stesso anno.

 

 

 

Dati della nave:

Nome:  

Charles Martel

Terra:  

Francia

Tipo di nave:  

Corazzata

Classe:  

Nave singola

Cantiere navale:  

Brest

Costi di costruzione:  

sconosciute

Varo:  

29 agosto 1893

Messa in servizio:  

Giugno 1897

Ubicazioni:  

1922 venduti e rottamati

Lunghezza:  

115,49 metri

Larghezza:  

21,64 metri

Bozza:  

Massimo 8,38 metri

Dislocamento:  

Massimo 11.880 tonnellate

Guarnigione:  

644 uomini

Guida:  

24 Caldaia a tubi d'acqua Lagrafel d'Allest

2 Macchine a tripla espansione verticale

Potere:  

13.500 PS (10.100 kW)

Velocità massima:  

17 nodi (31 chilometri all'ora)

 

Armamento:

 

2 × 305 mm Pistole

2 × 274 mm Pistole

8 × 138 mm Pistole

8 × 65 mm Pistole

12 × 47 mm Pistole

8 × 37 mm Pistole

4 × 450 mm Tubi siluro

Corazza:  

Cintura: fino a 460 mm
Ponte: 70 mm
Pistole principali: 380 mm
Torri: 230 mm

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco) enEnglish (Inglese) frFrançais (Francese) zh-hans简体中文 (Cinese semplificato) ruРусский (Russo)

I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!