Guglielmo I

Guglielmo I ha attraversato alcune delle fasi più importanti della storia tedesca durante la sua vita, passando da re Prussia al presidente della Confederazione tedesca del nord e primo imperatore dell'Impero tedesco unito.

 

 

 

Origine e adolescenza:

Guglielmo nacque con il nome di Guglielmo Friedrich Ludwig di Prussia il 22 marzo 1797 come secondogenito di Friedrich Wilhelm di Prussia e Luise von Mecklenburg-Strelitz nella nobile famiglia Hohenzollern di Berlino.

Poiché i suoi genitori erano il principe ereditario e la principessa ereditaria di Prussia, Guglielmo fu nominato tenente dell'esercito già all'età di 9 anni il 1° gennaio 1807, dopo che la Prussia aveva subito alcune sconfitte contro l'esercito di Napoleone. Dal 1814 partecipò alle campagne del padre contro la Francia, e durante la sua prima vera battaglia il 26 febbraio 1814 a Bar-sur-Aube fu già premiato con la Croce di Ferro di 2a classe. L'8 giugno 1815 fu promosso a Maggiore e gli fu dato il comando di un battaglione del 1° Reggimento Guardaroba.

 

Il tredici-Principe Guglielmo

Il tredici-Principe Guglielmo

 

Sue maggiori promozioni dove mm 1° gennaio 1816, dove ricevette il comando del battaglione landwehr guardia Szczecin, 1818 come maggiore generale comando della 1a divisione guardie seguita da al comando di una brigata di fanteria, guardie su 1° maggio 1820 ha anche alla Promosso tenente generale. Il 22 marzo 1824 ha preso sopra il corpo dell'esercito III, e infine, comandò il corpo di guardia da 30 marzo 1838-22 maggio 1848.

Anche le sue opinioni politiche erano molto apprezzate dal re, tanto che Guglielmo fu spesso chiamato alla corte reale per un consiglio.

 

 

 

Il titolo del principe e la rivoluzione di marzo:

Il padre di Guglielmo morì nel 1840 e suo fratello maggiore accettò il suo titolo. Così a Guglielmo fu assegnato il titolo di principe. E' stato anche promosso generale della Fanteria.

 

Guglielmo principe di Prussia, dipinto di Franz Krüger, tra il 1840 e il 1843

Guglielmo principe di Prussia, dipinto di Franz Krüger, tra il 1840 e il 1843

 

Nel marzo del 1848 scoppiano rivoluzioni in alcune zone della Prussia, che la popolazione cerca di realizzare un cambiamento politico. Dopo le rivolte scoppiate a Berlino, Guglielmo cercò di far ritirare i suoi soldati dalla città e poi sparargli in un anello di tempesta. Dopo che i soldati erano fuggiti dalla città, ma i piani di Guglielmo furono resi pubblici, Guglielmo dovette lasciare la Prussia su consiglio del re Prussia e andare in Inghilterra.

Solo nel giugno del 1848, dopo che Guglielmo aveva dichiarato pubblicamente e per iscritto il suo sostegno alla Prussia come forma di governo costituzionale, ritornò alla sua famiglia a Potsdam.

L'8 giugno 1849 Guglielmo fu nominato comandante in capo dell'esercito operativo di Baden e del Palatinato, con l'ordine di reprimere le rivolte. Dopo alcune settimane le rivolte si conclusero e Wilhelm fu nominato governatore generale della Provincia del Reno e della Provincia di Westfalia, poi maresciallo di campagna generale e governatore della fortezza di Magonza.

 

 

 

Il tempo come re di Prussia:

Il 2 gennaio 1861 morì il fratello maggiore di Guglielmo e re di Prussia. Guglielmo, come principe prussiano, gli succedette e salì al trono prussiano il 18 ottobre 1861.

 

L'incoronazione di Guglielmo I a Königsberg 1861, dipinto di Adolph Menzel, 1865

L'incoronazione di Guglielmo I a Königsberg 1861, dipinto di Adolph Menzel, 1865

 

Il 23 settembre 1862 Otto von Bismarck viene nominato primo ministro, il che cambierà significativamente l'orientamento politico della Prussia e spianerà la strada all'unificazione dei piccoli stati tedeschi.

 

Re Guglielmo I di Prussia in grande uniforme generale, dopo il 1870

Re Guglielmo I di Prussia in grande uniforme generale, dopo il 1870

 

 

 

Le guerre tedesche dell'unificazione:

La nomina di Bismarck a Primo Ministro segnò anche la preparazione all'unificazione tedesca. Il primo passo in questa direzione fu la guerra tedesco-danese, che coinvolse le contee di Schleswig, Holstein e Lauenburg. Dopo questa guerra, sotto la guida di Bismarck, si cercò un confronto con l'Austria per trasferire la supremazia sui piccoli stati tedeschi in Prussia.

Guglielmo stesso era personalmente contro la guerra contro l'Austria, ma si inchinò a Bismarck e infine assunse il comando supremo delle truppe prussiane e riuscì a ottenere vittorie decisive sotto la nuova tattica militare della guerra di aggressione del capo di stato maggiore Helmuth von Moltke. Consegnò le successive trattative di pace a Bismarck, anche se ancora una volta alla ricerca della pace, il quale a sua volta rinunciò agli alti pagamenti di riparazione e alla cessione del territorio da parte dell'Austria per garantire la pace. Dopo la guerra fu fondato il Confederazione tedesca del nord con Guglielmo come proprietario del presidium.

 

Battaglia di Königgrätz, il re presenta al principe ereditario l'ordine "Pour le merite", murale di Emil Hünten

Battaglia di Königgrätz, il re presenta al principe ereditario l'ordine "Pour le merite", murale di Emil Hünten

 

Nella guerra franco-tedesca del 1870 e 1871, Guglielmo riprese il comando dell'esercito e partecipò a diverse battaglie, tra cui quella di Sedan, dove Napoleone III si arrese e il suo esercito capitolò.

 

 

 

L'incoronazione ad imperatore dell'impero tedesco:

Dopo la vittoria contro la Francia, il primo impero tedesco fu proclamato nella sala degli specchi di Versailles. Il 18 gennaio 1871, Guglielmo fu anche incoronato imperatore nella sala degli specchi. Anche se Guglielmo portava il titolo di imperatore ora, Bismarck spostato le discussioni politiche effettive ma ancora.

 

Proclamazione dell'imperatore tedesco, Pittura di Anton von Werner

Proclamazione dell'imperatore tedesco, Pittura di Anton von Werner

 

Lo standard dell'imperatore

Lo standard dell'imperatore

 

 

 

La fine della vita di Guglielmo:

L'imperatore Guglielmo morì dopo una breve malattia il 9 marzo 1888 nel vecchio palazzo Unter den Linden. Dopo essere stato pianto per tutto l'impero, fu sepolto con una grande marcia commemorativa attraverso Berlino il 16 marzo nel Mausoleo dello Schlosspark Charlottenburg.

 

Funerale dell'imperatore Guglielmo I a Berlino, marzo 1888

Funerale dell'imperatore Guglielmo I a Berlino, marzo 1888

 

 

 

La famiglia di Guglielmo:

L'11 giugno 1829 Guglielmo sposò la principessa Augusta di Sassonia-Weimar-Eisenach, figlia del granduca Karl Friedrich di Sassonia-Weimar-Eisenach. Aveva due figli con lei:
- Friedrich Wilhelm (1831–1888)
- Luise (1838–1923)

 

Principe Guglielmo (I. ) di Prussia con la moglie Principessa Augusta di Sassonia-Aweimar-Eisenach, litografia del 1830

Principe Guglielmo (I. ) di Prussia con la moglie Principessa Augusta di Sassonia-Aweimar-Eisenach, litografia del 1830

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco)enEnglish (Inglese)frFrançais (Francese)zh-hans简体中文 (Cinese semplificato)ruРусский (Russo)esEspañol (Spagnolo)arالعربية (Arabo)

I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!