La conquista spagnola dell’America del sud

1492 Christopher Kolumbus ha scoperto un nuovo mondo in cerca di una rotta commerciale per l'India. Sopraffatto e affascinato dall'ignoto la colonizzazione pacifica presto trasformata in sfruttamento, oppressione e distruzione. Soprattutto le popolazioni indigene sudamericane, cui Geburt creato grandi imperi come quelli dell'Inca o Maya, stavano soffrendo dalla conquista spagnola e furono quasi completamente sterminate.

 

Le conquiste in America latina medievale iniziarono negli anni quando il Konquistadore spagnolo (avventuriero) Cortés entrò l'ex impero azteco nel 1519. C'erano gli Aztechi di credere che loro Feathered Serpent Dio Quetzalcóatl sarebbe venuto attraverso l'oceano orientale a loro e provocare la distruzione della causa azteco da un'antica profezia. Questa profezia è diventato Cortés da usare e diffondere il mito che egli stesso è l'effetto desiderato, questo serpente Dio che intimidire la gente.

 

Hernán Cortés (1485-1547)

Hernán Cortés (1485-1547)

 

Ulteriormente, seminava il enmity già esistente di popoli diversi per suo Nahua di unirsi cari con gli abitanti di Tlaxcala, che si sentivano minacciati dall'impero azteco. Cui sia stato bonariamente e Cortés uccisi oltre 3000 uomini degli Aztechi con i suoi uomini a Cholula. L'effetto era a sinistra completa degli abitanti, anche mai prima con armi moderne come voi lo spagnolo aveva a che fare. Così è venuto che Cortés fu mossa non violenta nella capitale azteca di Tenochtitlán. Ha catturato l'imperatore Montezuma II locale e distribuito come suo burattino lui regnerà di 6 mesi nel corso dell'impero azteco stesso.

 

Espansione del dominio azteco all'inizio del XVI secolo

Espansione del dominio azteco all'inizio del XVI secolo

 

Sorpreso dalla voce di una rivolta, read Cortés uccidere innumerevoli nobili Aztechi e poi scoppiò la rivolta reale e soldati spagnoli hanno dovuto aprirsi la strada fuori della città. Con 200 uomini sopravvissuti e i suoi alleati Cortés assediò la città poi di nuovo. Perché il vaiolo tra la popolazione era scoppiata nel frattempo e i nativi non ha avuto contatto con questa malattia fino all'arrivo degli spagnoli, circa 40% della gente è morto da solo in Tenochtitlán. Come la città cadde il 13 agosto 1521 nuovamente in spagnolo le mani.

 

Durante l'anno 1531, le conquiste sul territorio ex degli Incas ha cominciato in Sud America. La spedizione di Cortés era stupefacente, grazie al piccolo numero di soldati per la sua audacia e spietatezza anche più successo ha vinto il Konquistadore Francisco Pizarro 128 soldati.

 

Francisco Pizarro (c. 1476-1541)

Francisco Pizarro (c. 1476-1541)

 

Dovuto la guerra civile del sovrano Inca Atahualpa contro il fratellastro, cosa indebolito l'impero Inca, per quanto è relativo righello di spagnolo "Banditi e ladri" non poteva prendersi cura di o voluto. Lontano, Pizarro marciò a sud verso l'interno dell'Impero, dove incontrò in primo luogo i soldati Inca a Cajamarco nel nord del Perù. Gli spagnoli inviati un sacerdote prima primo Atahualpa a predicare e a convincerlo dell'ordine cristiano di Konquistadore. Quando fallì, affrontato lo spagnolo nel loro punto di vista del pagan Incas confermato e attaccato. Il vantaggio delle sue armi moderne e il suo impatto su Incas, ha permesso in breve tempo per uccidere a 7000 Incas e catturato Atahualpa. Questo dovrebbe venire gratis nuovamente per il pagamento di un riscatto alto, era alla fine, eppure la sua prevale. Al suo posto, Manco Capac è stato impiegato come righello del Inca, che spostato indietro ma presto in montagna e guidò una ribellione contro gli spagnoli.

 

La campagna degli spagnoli in Perù

La campagna degli spagnoli in Perù

 

nel 1536, l'ultimo residuo della resistenza fu sconfitto e gli Spaniards hanno rafforzato la loro posizione in Sud America ed ha cominciato con lo sfruttamento completo dei paesi per oro e argento.

 

 

 

Interessante per sapere che:
1. inestimabile quantità di oro sono stati portati dal Sud America alla Spagna e divenne uno dei più ricchi in Europa il paese nei secoli a venire. Da solo 7000 tonnellate di argento puro sono stati portati tra il 1556 ed il 1783 in Spagna.
2. mentre i soldati spagnoli di loro caricatore anteriore pistole e cannoni sono stati i più completamente superiori, militari aborigeni di morti erano tuttavia le malattie importate come vaiolo. Solo sulle malattie, scarse 90% della popolazione morì nei primi 50 anni della conquista.

 

 

 

 

 

Qui potete trovare la letteratura giusta:

 

I sette miti della conquista spagnola

I sette miti della conquista spagnola Copertina flessibile – 1 dic 2016

Chi erano i conquistadores e come riuscirono, in breve tempo, a sottomettere gran parte del continente americano? Le risposte a questa e ad altre domande cruciali sulla colonizzazione spagnola delle Americhe sono state spesso manipolate fino a creare delle false leggende, utili soltanto a giusti- care l'egemonia spagnola nel Nuovo Mondo. Lo storico Matthew Restall ha indagato a fondo l'argomento e individuato sette miti, sette false credenze sulla colonizzazione spagnola delle Americhe. Dal 'mito degli uomini eccezionali', la falsa convinzione che la conquista spagnola sia frutto unicamente dell'abilità di alcuni leader come Colombo, Cortés e Pizarro, al 'mito del conquistatore bianco', l'idea che la sottomissione degli indios sia stata opera di un piccolo gruppo di spagnoli bianchi, Restall indaga e demolisce i sette miti della conquista spagnola in altrettanti capitoli dedicati a ciascuno di essi.

Clicca qui!

 

 

La conquista dell'America. Il problema dell'«altro». Ediz. integrale

La conquista dell'America. Il problema dell'«altro». Ediz. integrale Copertina flessibile – 21 feb 2014

"Voglio trattare della scoperta che l'io fa dell'altro". Nel secolo che segue il primo viaggio di Cristoforo Colombo, le regioni dei Caraibi e del Messico sono lo scenario di avvenimenti fra i più sconvolgenti della storia degli uomini. Tzvetan Todorov ripercorre quelle vicende, leggendole attraverso le più famose cronache e relazioni di Cortés, Las Casas, Duràn, Sahagùn, non tanto quanto incontro-scontro fra due civiltà, quanto come scoperta e impatto.

Clicca qui!

 

 

Conquista. La distruzione degli indios americani

Conquista. La distruzione degli indios americani Copertina flessibile – 18 giu 2009

Quali furono le cause e i meccanismi della catastrofe demografica seguita alla scoperta dell'America? La documentazione giunta fino a noi è straordinariamente ricca: conquistadores, religiosi, uomini di legge, funzionari e mercanti scrivevano memorie e rapporti, stilavano atti, svolgevano inchieste, emettevano sentenze. Il mondo indigeno, per parte sua, ha lasciato eloquenti tracce degli eventi e molte testimonianze dirette dello spietato soggiogamento perseguito dagli europei. Facendo parlare queste fonti, Livi Bacci dimostra che il rovinoso declino degli indios non fu la conseguenza inevitabile del contatto con gli europei, ma un risultato cui contribuirono sia i modi della Conquista, sia la natura delle società sottomesse.

Clicca qui!

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco)enEnglish (Inglese)frFrançais (Francese)zh-hans简体中文 (Cinese semplificato)ruРусский (Russo)esEspañol (Spagnolo)arالعربية (Arabo)

I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!