L’ascesa dell’Impero Ottomano

Nel XV secolo, gli ottomani turchi dominavano già gran parte dell'attuale Turchia, dei Balcani e del nord della Grecia. Il 29 maggio 1453 furono in grado di conquistare Costantinopoli e di cancellare così l'impero bizantino. All'inizio del XVI secolo, l'Impero Ottomano raddoppiò il suo territorio nel giro di un secolo e raggiunse Vienna con incredibile velocità ed efficienza.

 

La forza dell'esercito ottomano era dovuta principalmente al gran numero di soldati, di cannoni e di una logistica sofisticata. Così, dopo la caduta di Costantinopoli nel 1453, l'esercito fu in grado di rinfrescarsi e riformarsi prima di marciare più a nord in territorio ungherese all'inizio del XVI secolo. Lì, il 29 agosto 1526, Mohács si scontrò con l'esercito dell'ungherese Jagellon Ludwig II. il cui esercito di quasi 35. 000 uomini era solo la metà di quello di Süleiman I. Inoltre, con 80 cannoni, gli ungheresi avevano meno della metà di quello che il loro avversario aveva da offrire. La mancanza di disciplina e la superiorità numerica gli valsero la vittoria e Sülaiman poté continuare la sua strada verso nord, dove si ergeva nel 1529 davanti alle porte di Vienna e cominciò ad assediare la città. Qui, tuttavia, la logistica, altrimenti così efficace, ha mostrato i suoi limiti e il comandante dell'esercito ha dovuto abbandonare l'assedio dopo pochi mesi e ritirarsi.

 

Allo stesso tempo, l'Impero Ottomano continuò la sua espansione non solo a nord, ma anche a est e a sud. Così, vaste aree del Medio Oriente e della penisola arabica potrebbero essere occupate. Entro la fine del 16 ° secolo, l'area si estendeva al Nord Africa, anche se la maggior parte delle invasioni dell'isola del Mediterraneo potrebbe essere difeso. Gli ottomani subirono la sconfitta dell'invasione di Malta nel 1565 e di Lepanto nel 1571. Solo nel 1669 conquistarono un'isola con la conquista di Creta.

 

 

Espansione e la più grande espansione dell'Impero Ottomano tra il 1481 e il 1681

Espansione e la più grande espansione dell'Impero Ottomano tra il 1481 e il 1681

 

 

Alla fine del XVII secolo si è tentato nuovamente di penetrare l'Europa centrale più a nord. Così Vienna fu assediata una seconda volta nel 1683. Dopo 59 giorni di assedio, tuttavia, questa volta un'alleanza di potenze europee unite nella Lega Santa è stata in grado di ottenere una vittoria e di infliggere una grave sconfitta agli ottomani vicino a Kahlenberg. Incoraggiato da questo successo, l'esercito di europei spinto dopo gli ottomani, potrebbe raggiungere ulteriori vittorie in Ungheria per se stessi e infliggere la sconfitta decisiva per gli ottomani a Senta nel 1697. L'assalto all'Europa è stato così scongiurato.

 

Nonostante la sconfitta, quando si tenta la conquista dell'Europa centrale, l'Impero ottomano sul territorio dell'area del Mediterraneo orientale è rimasto la forza più forte. Ma lentamente anche questo impero cominciò a collassare. Era esso in primo luogo la perdita dei centri commerciali nell'oceano indiano e al portoghese, ha cercato in Nord Africa i paesi dell'Egitto e Algeria per più autonomia del Golfo persiano. Il corpo d'elite di ottomano dei Giannizzeri era alla ricerca di potere più politico. Questa ambizione è andato finora che il sultano all'inizio del XIX secolo sentiva minacciato nella sua posizione e forzatamente sciogliere l'unità durante l'anno 1826 leggere. Così è sbarazzato di esso mentre sua concorrenza, ha ritirato i militari ma l'unità di maggior successo e più pericolosi.
Questo dovrebbe nelle prossime guerre devastanti dimostrare, come l'Impero Ottomano alla fine del XVIII secolo nella guerra contro la Russia sotto Catherine II. subì una pesante sconfitta e poi contro le aspirazioni di indipendenza dei greci ha dovuto opporre qualche cosa.

 

 

L'Impero Ottomano intorno al 1900

L'Impero Ottomano intorno al 1900

 

 

Dopo la fine della 1 ° guerra mondiale e così precedente sconfitta dal lato di Germania e Austria-Ungheria, l'Impero ottomano disintegrato infine e si è evoluto in odierna Turchia.

 

 

 

 

 

Qui potete trovare la letteratura giusta:

 

Storia dell'impero ottomano

Storia dell'impero ottomano Copertina flessibile – 1 mag 1999

Clicca qui!

 

 

L'Impero Ottomano

L'Impero Ottomano Copertina flessibile – 8 gen 2008

Clicca qui!

 

 

L'impero ottomano

L'impero ottomano Copertina flessibile – 30 gen 2014

Sorto nel XV secolo sulle rovine dello stato selgiuchide e di Bisanzio, l'impero ottomano si estende rapidamente sino alle frontiere dell'Austria-Ungheria, in Medio Oriente e nell'Africa settentrionale. Questo volume ne ripercorre la storia politica dalle origini all'apogeo, e poi fino alla sua disgregazione, cominciata già nel XVII secolo e consumatasi nel corso dell'Ottocento, con il risveglio dei nazionalismi balcanici e sotto la spinta imperialista delle nuove potenze industriali. Particolare attenzione è dedicata all'economia, alla cultura, alle arti e al ruolo delle donne nella società ottomana.

Clicca qui!

 

 

La fine dell'impero ottomano

La fine dell'impero ottomano Copertina flessibile – 14 mar 2013

Il libro racconta i decenni che dalla fine dell'800 alla Grande Guerra portarono alla dissoluzione dell'impero ottomano e alla nascita della Repubblica turca nel 1923. Gli eventi sono letti nel quadro del crescente processo di globalizzazione: dai tentativi di riforma delle strutture imperiali alle spinte secessioniste dei movimenti nazionali, dalla crisi violenta della coabitazione islamo-cristiana alla nascita di uno Stato-nazione turco riconosciuto a livello internazionale, ma anche indebolito dalla fine del suo pluralismo interno.

Clicca qui!

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco) enEnglish (Inglese) frFrançais (Francese) zh-hans简体中文 (Cinese semplificato) ruРусский (Russo) esEspañol (Spagnolo) arالعربية (Arabo)


I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!