Batavia

La Batavia era un galeone al servizio della Compagnia Olandese delle Indie Orientali e affondò nel suo primo viaggio al largo delle coste dell'Australia.

 

Costruzione e lancio:

17. Nel marzo 1626 la nave fu ordinata come cosiddetto autista dell'India orientale presso il cantiere navale di Peper ad Amsterdam. Dopo 183. 000 ore di lavoro, la nave fu completata nel 1628.

 

Compiti:

Gli indiani dell'Est furono utilizzati dalla Compagnia delle Indie Orientali olandese per trasportare armi, mattoni, monete d'argento e d'oro, nonché soldati e coloni dai Paesi Bassi alla colonia olandese sul territorio indiano. Sulla via del ritorno, prodotti come spezie, tessuti e articoli di ceramica cinese dovrebbero essere portati con sé.

 

Il primo viaggio e il disastro:

La Batavia corse da Texel all'India insieme ad altre due navi il 29 ottobre 1628. Durante il viaggio verso l'Atlantico, tuttavia, la Batavia perse il contatto con le altre navi e fece scalo al Capo di Buona Speranza solo il 14 aprile 1629, dove rimase per 8 giorni per rifornirsi di nuovi rifornimenti, per poi proseguire verso l'Australia.

Dal momento che a quel tempo le possibilità di navigazione non erano ancora così mature e anche il corso della costa con i banchi adiacenti, correnti e scogliere non erano completamente mappati, la nave corse il 4 giugno 1629 60 chilometri a ovest della costa australiana su una scogliera delle isole Wallabi. Nell'incidente sono morte 20 persone, i sopravvissuti rimasti sono riusciti a salvarsi nell'arcipelago.

Per ottenere aiuto, il mercante capo, il capitano e alcuni marinai selezionati partirono per Giacarta su Java nella più grande scialuppa di salvataggio. Nel frattempo, Jeronimus Cornelisz, un sotto mercante, cominciò a stabilire un regno dittatoriale di terrore tra i sopravvissuti e ucciso circa 125, tra cui donne e bambini. Al ritorno del capo commerciante, questi poteva essere avvertito dai soldati fedeli che si erano salvati in un'isola vicina che il sommergitore voleva a bordo delle barche restituite. In seguito, egli e diversi altri ammutinati furono arrestati e giustiziati immediatamente. Il resto delle sue complicazioni e il capitano sono stati portati in prigione a Giacarta.

 

Nel XX secolo, la sovrastruttura di poppa superiore e il carico di zavorra dei blocchi di arenaria scavati per un portale alto 6 m sono stati recuperati dalla nave affondata e si trovano ora nel museo di Geraldton, in Australia.

 

Riproduzione della Batavia sotto vela

Riproduzione della Batavia sotto vela

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco) enEnglish (Inglese) frFrançais (Francese) zh-hans简体中文 (Cinese semplificato) ruРусский (Russo) esEspañol (Spagnolo) arالعربية (Arabo)


I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!