George Washington

George Washington è ancora una delle personalità americane più conosciute, che non solo ha dimostrato abilità militare nelle guerre sul suolo americano, ma conta anche tra i padri fondatori degli Stati Uniti d'America.

 

Origine e gioventù:

George Washington è nato il 22 febbraio 1732, figlio di Augustine Washington e Mary Ball a Wakefield Manor, nella contea di Westmoreland, in Virginia. I suoi genitori erano immigrati di etnia inglese tedesca che stabilirono un'esistenza come proprietari di piantagioni nel Nuovo Mondo. Come al solito in quel periodo, i suoi genitori consideravano anche gli schiavi neri per lavorare nelle piantagioni.

Suo padre morì all'età di 11 anni e suo fratellastro Lawrence, 14 anni, assunse la tutela di George e la gestione della piantagione. Fino all'età di 15 anni ha goduto di una semplice istruzione scolastica a Williamsburg, dove ha messo i suoi punti di forza in matematica.

Dal 1748 accompagnò il marito della figlia del suo vicino George William Fairfax nei suoi viaggi di studio e si guadagnò così da vivere come geometra. Durante questo periodo, non solo ha acquisito conoscenze di base in cartografia, ma anche imparato ad apprezzare la leadership e il valore degli immobili. Durante questo periodo ha anche comprato la sua prima proprietà di 585 ettari a Bullskin Creek sul Shenandoah inferiore.

Nel 1752 il fratellastro Lawrence morì di tubercolosi e George assunse la gestione della piantagione. Nel giugno 1752 si candida anche per un posto di Adjutant General nella milizia virginiana.

 

George Washington

George Washington

 

 

 

La carriera militare di George Washington:

 

La Guerra dei Sette Anni in Nord America

La sua prima missione militare fu quella di consegnare una lettera del Vice Governatore della Virginia Robert Dinwiddie ai francesi, in cui si chiedeva l'immediata interruzione dei lavori di costruzione a ovest dell'Allegheny. La richiesta è stata respinta dai francesi.

George ricevette il suo primo comando di 160 uomini nella primavera del 1754, quando fu inviato con i suoi soldati nella zona di Pittsburgh di oggi per scovare i forti francesi e le truppe scout. Dopo che George fu informato che gli uomini della Compagnia dell'Ohio furono espulsi dalla loro fortezza incompiuta dai francesi, raccolse i suoi alleati indiani e fece costruire alcuni forti per difendersi da possibili attacchi francesi. Nel maggio 1754, nella battaglia di Jumonville Glen, si svolsero i primi scontri tra le truppe francesi e quelle di Washington e i francesi furono sconfitti. Un mese dopo fu intrappolato con le sue truppe nella necessità di Fort Necessity e dovette arrendersi. Gli fu concessa la scorta gratuita solo se ammise l'assassinio del comandante francese Joseph de Jumonville durante la battaglia di Jumonville Glen. George ha firmato il contratto, potrebbe ritirarsi con le sue truppe, ma in seguito contraddetto un omicidio e incolpato la cattiva traduzione del contratto.

Quando scoppiò la Guerra dei Sette Anni, George Washington fu nominato capitano della spedizione britannica Braddock nel maggio 1755. La missione dell'esercito era di assediare il Forte Duquesne francese. Ma a causa della posizione militare legata alle condizioni europee e non alla densa natura selvaggia americana, che rende facile per i francesi di circondare l'avanguardia del treno lungo 10 km il 9 luglio. In questa battaglia a Monongahela, le truppe di George si scontrarono tra inglesi e francesi e subirono pesanti perdite. Su un totale di 1. 300 uomini, circa 900 soldati morirono in questa battaglia. Washington ha riconosciuto che le richieste sulle condizioni europee non possono essere attuate sulla guerra in territorio americano.

Dopo la sconfitta della spedizione Braddock, Washington ha ricevuto il primo reggimento regolare della Virginia con a volte più di 1. 000 uomini. I suoi sforzi hanno permesso di difendere i confini della Virginia contro i francesi, con i principali combattimenti negli altri Stati.

1758 dovrebbe seguire un'altra spedizione britannica al Fort Duquesne francese. Sebbene Washington abbia espresso le sue preoccupazioni in merito a questa operazione, si è associato. Contrariamente alla spedizione Braddock, la forza attuale delle truppe era circa il doppio. Inoltre, questa volta gli scout indiani venivano inviati in avanti come avanguardie, i soldati britannici venivano addestrati nella lotta contro le foreste e scambiavano le loro tipiche uniformi rosse con quelle dei ranger, il cui colore verde li rendeva molto più adatti al mimetismo nelle aree boschive. Il 12 novembre 1758 Washington e il suo reggimento si imbatterono in una pattuglia di ricognizione francese da Fort Duquesne. Dopo una battaglia feroce ma vittoriosa, raggiunsero il forte che trovarono in fiamme. Le truppe francesi l'avevano incendiata e si erano ritirate a causa della supremazia britannica.

A dicembre, Washington si ritirò dal reggimento con il grado di colonnello per accettare un seggio nella Camera dei Rappresentanti della Virginia. Sposò anche Martha Dandrige Custis il 6 gennaio 1759.

 

Martha Dandrige Custis

Martha Dandrige Custis

 

 

 

Il periodo dopo la guerra dei sette anni:

Dal punto di vista di Washington, il matrimonio tra George Washington e Martha Dandrige Custis era pura ragione e non un matrimonio emotivo. Marta era già vedova all'età di 26 anni e una delle donne più ricche della Virginia. Adottò i due figli di Marta e gestì le sue piantagioni.

Con l'avvento della ribellione dei locali contro gli inglesi, il successivo conflitto iniziò inevitabilmente. Poiché Washington aveva già un seggio nella Camera dei Rappresentanti della Virginia, nel 1774 fu chiamata anche al primo Congresso Continentale delle 13 colonie, che voleva aprire la strada all'indipendenza americana.

 

 

 

La Guerra d'Indipendenza Americana:

Nel 1775, le aspirazioni americane all'indipendenza raggiunsero il loro apice. Al primo Congresso Continentale, il 15 giugno 1775, Thomas Johnson, Governatore del Maryland, nominò Washington comandante dell'Esercito Continentale per andare in guerra contro gli inglesi. Washington accettò la nomina e immediatamente cominciò a fondare un esercito.

La sua prima missione come comandante lo portò a Boston, dove circa 16. 000 soldati della milizia circondarono le forze britanniche rimpatriate. Dopo 9 mesi il 17 marzo 1776, anche gli inglesi si ritirarono da lì e Boston potrebbe essere presa da Washington. Fu anche attratto da New York con la maggior parte del suo esercito, che aveva fortificato. Il 27 agosto 1776 subì una sconfitta nella battaglia di Long Island, ma vinse la battaglia di Harlem Heights il 16 settembre 1776. Tuttavia, la sconfitta degli inglesi è stata di breve durata. Con le vittorie della battaglia delle pianure bianche e la battaglia di Fort Washington, gli inglesi sono stati in grado di occupare Manhattan nel mese di ottobre. Washington si ritirò con i suoi soldati a Valley Forge in Pennsylvania per non essere rinchiusi.

Il 26 dicembre 1776 Washington sorprese le truppe mercenarie britanniche dell'Assia attraversando il fiume Delaware e attaccando le truppe nemiche vicino a Trenton, nel New Jersey. Ha avuto le sue posizioni fortificate, è stato in grado di difenderli contro un attacco britannico nel gennaio 1777 e li ha cacciati dal New Jersey con un attacco a sorpresa a Princeton. Con la battaglia perduta di Brandywine l'11 settembre 1777, l'allora capitale di Filadelfia cadde in mano agli inglesi e il Congresso Continentale dovette ritirarsi a York, in Pennsylvania. Washington subì un'altra sconfitta a Germantown il 4 ottobre 1777, nel tentativo di riconquistare Filadelfia. Nel prossimo inverno, il suo esercito ha anche subito pesanti perdite da tifo, dissenteria e polmonite, riducendosi a circa 5. 000 uomini. Nel febbraio 1778, Friedrich Wilhelm von Steuben, inviato dalla Prussia, rafforzò la sua leadership, la cui missione era quella di sostenere lo sviluppo e l'addestramento dell'esercito continentale.

 

L'attraversamento del Delaware, di Emanuel Leutze, 1851

L'attraversamento del Delaware, di Emanuel Leutze, 1851

 

Già il 28 giugno 1778, l'esercito ora più disciplinato e addestrato poteva dimostrare le sue capacità quando attaccò la retroguardia britannica dell'esercito ordinato da Filadelfia a New York. Nell'estate del 1779 Washington si concentrò sulla lotta contro i lealisti britannici e alcune tribù irochesi.

La Francia, alleata con gli Stati Uniti dal 1778, inviò un corpo di spedizione di 6. 000 uomini a Rode Island nel 1780 sotto la guida del tenente generale Jean-Baptiste-Donatien de Vimeur, comte de Rochambeau. Nell'agosto 1781, gli eserciti francese e continentale si unirono e marciarono insieme verso Yorktown, dove si erano insediate le truppe britanniche. Poco dopo, le forze britanniche si arrese e la guerra d'indipendenza americana si concluse con la pace di Parigi nel settembre 1783.

 

 

 

Inaugurazione come primo presidente:

Il 4 febbraio 1789 George Washington fu eletto all'unanimità primo Presidente degli Stati Uniti d'America dai rappresentanti dei 13 Stati fondatori. Il 30 aprile 1789 giurava sul balcone del Palazzo Federale di New York.

 

George Washington

George Washington

 

 

 

Pensionamento come presidente e morte:

Nel 1797 Washington si ritirò dalla presidenza a causa di un crescente deterioramento della salute. Era malato di malaria da quando aveva 17 anni. Ha anche sofferto di perdita dei denti a causa dell'alto consumo di zucchero, più tardi difterite, tubercolosi e vaiolo.

Alla fine del 1799 si ammalò di laringite e morì il 14 dicembre 1799 nella sua tenuta sul Monte Vernon in Virginia. Quattro giorni dopo, fu sepolto nella tomba di famiglia. Nel 1831 fu trasformato nella nuova tomba di famiglia, che fu completata in quel periodo.

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco)enEnglish (Inglese)frFrançais (Francese)zh-hans简体中文 (Cinese semplificato)ruРусский (Russo)esEspañol (Spagnolo)arالعربية (Arabo)

I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!