Le incursioni vichinghe

Nel periodo del Medio Evo è stata dominata gran parte dell'Europa centrale e occidentale dell'Impero Franco e il Medio Oriente, Nord Africa e penisola spagnola dall'Impero bizantino ha tenuto, diffondere un piccolo gruppo di persone nelle coste di tutto il paese Paura e ansia: i vichinghi.

Alla fine del VIII secolo cominciarono le prime incursioni. Il primo RAID datato si è verificato su 8 giugno 793 su Isola di Lindisfarne, al largo dell'attuale inglese. Lì i Vichinghi ha fatto irruzione il locale monastero, la saccheggiarono e macellati i sacerdoti. Questo dovrebbe essere solo l'inizio di una lunga serie di incursioni che incontrato monasteri e chiese, soprattutto nei primi giorni, perché già nel primo Medioevo questi vasti tesori ha avuto e presentato come un obiettivo degno.

 

 

Monastero di Lindisfarne

Monastero di Lindisfarne

 

 

Dalla Danimarca da Vichinghi ha guidato direzione primo litorale inglese, vichinghi norvegesi, tuttavia, ha fatto irruzione il nord Inghilterra Orkney e Shetland Islands prima ci hanno spostato Irlanda e Islanda.
Le loro incursioni sorprendente e veloce con le loro barche drago erano possibili. Questi sono stati progettati con il suo corpo snello sulla velocità di guidare all'alba rottura invisibile sulle coste.

 

 

Nave vichinga, barca del drago

Nave vichinga, barca del drago

 

 

Così le basi sono state generate a Dublino anche come in Francia settentrionale dopo dove i Vichinghi spostato o potevano passare l'inverno. Le incursioni anche lungo la costa della Francia occidentale, Spagna occidentale delle Isole Canarie e nord del Marocco sono state fatte nel IX secolo. Della Svezia nel frattempo spostato verso est i Vichinghi nel profondo la Russia attuale dove raggiunsero Costantinopoli anche 839.

 

 

Mappa di aree e percorsi dei Vichinghi

Mappa di aree e percorsi dei Vichinghi

 

 

Ma non solo come fatto di guerrieri vichinghi un nome come business partner al momento o successivamente, come mercenari hanno guadagnato. Soprattutto con l'impero bizantino, un commercio di materiali rari o schiavi che ha fatto i Vichinghi sul loro incursioni attraverso Russia l'odierna fiorì. Così si è evoluta dalla parola greca sklabos (Slavic) più tardi, ancora comune parola "Slave".
L'unità d'élite bizantina della "guardia variaga" che consisteva quasi esclusivamente di mercenari vichinga è noto di questo periodo.

Le tribù di Viking occasionale di grandi eserciti allearono alla fine del x secolo. Così entrò nell'anno 991 un esercito vichingo la costa di sud-est inglese a Folkestone e dove a Maldon Essex Anglo-Saxon distrutto milizia e solo lasciato il paese dopo aver ricevuto un riscatto bello penetrato nel profondo della campagna inglese.

Le associazioni delle singole tribù portò alla fine del x secolo significa anche che l'Olaf Tryggvasson esclamò per un Regno di Norvegia. All'inizio del XI secolo il grande che ha messo insieme, Norvegia, Danimarca e Inghilterra verso il regno nordico venne succeduto da Knut.

Già a quel tempo c'erano pochissime incursioni dei Vichinghi. Saccheggiatori erano i Vichinghi per uomini d'affari o in territori conquistati. Così, per esempio, nel nord della Francia, dove i Vichinghi si stabilirono, dopo la lingua, cultura e fede di persone che già vivono ha preso. Questi Vichinghi Normanni venivano chiamati e ha giocati anche un ruolo influente in Europa. Come il normanno ha continuato a imporre Guglielmo di Normandia (il Conquistatore) con 700 navi negli anni 1066 in Inghilterra sopra la sua pretesa al trono inglese. Nella decisiva battaglia il 14 ottobre 1066, con un inganno e battaglie morte suo avversario Harold gli inglesi sconfitti Wilhelm si aduna e guadagnato così la regola sopra l'Inghilterra.
Nromannische Kriehsherr Robert preso un esempio simile in Italia meridionale e come l'esercito di normannsiche la liberazione dei loro possedimenti prima gli Arabi sostegno l'impero bizantino prima, ma successivamente li strappò dal Byzantiniern stessa Il Guiscardo mette attraverso la lotta per il potere e in Sicilia e nell'Italia meridionale, creò il suo proprio impero.

 

 

 

 

 

Qui potete trovare la letteratura giusta:

 

Vichinghi. Storia, civiltà, spiritualità degli Uomini del Nord

Vichinghi. Storia, civiltà, spiritualità degli Uomini del Nord Copertina flessibile – 13 lug 2017

Gli Uomini del Nord fecero il loro ingresso nella storia l'8 giugno 793, allorché guerrieri giunti dalla Scandinavia saccheggiarono il santuario di Lindisfarne, situato sulla costa meridionale della Scozia. Da allora, dalle brume gelate del Settentrione fino ai mari caldi del Sud, i vichinghi saranno protagonisti di una delle avventure più favolose che l'umanità ricordi. A bordo delle loro imbarcazioni e armati di ascia e scudo, i vichinghi norvegesi, svedesi e danesi colonizzarono la Germania settentrionale, l'Inghilterra, l'Islanda, l'Irlanda. Esplorarono la Groenlandia, le coste americane e quelle africane. Crearono regni, come la Normandia e il primo principato russo, e si spinsero fino a Bisanzio. Portatori di una sapienza marinara superiore, furono però anche poeti e artigiani*, nonché mercanti scaltri e accorti. Bernard Marillier svela in queste pagine il volto meno conosciuto dell'uomo vichingo, lo libera dalla sua leggenda e lo pone al centro del suo straordinario universo spirituale e culturale, così moderno e affascinante ancora oggi.

Clicca qui!

 

 

Vita e morte dei grandi Vichinghi

Vita e morte dei grandi Vichinghi Copertina flessibile – 31 ott 2018

In questo saggio, Shippey - già erede della cattedra di J.R.R. Tolkien all'Università di Leeds - racconta la vita e la morte di eroi ed eroine del mondo vichingo, esplora il loro modo di pensare e si sofferma in particolare sul fascino che scene di morte eroica esercitavano su di loro. "Vita e morte dei grandi Vichinghi" esamina la psicologia vichinga, contrapponendo la prova costituita dalle saghe alle testimonianze fornite dalle loro vittime. Il libro offre il resoconto di molte scene pervase di grande spavalderia presenti nella letteratura norrena, inclusi la caduta del casato degli Skjoldung e lo scontro fra le due drakkar, la Ironbeard e la Long Serpent. Uno dei libri più interessanti ed entusiasmanti sui Vichinghi scritti da una generazione a questa parte, che li presenta non come pacifici esploratori e mercanti, ma per quei guerrieri e razziatori sanguinari che erano. Shippey mette in luce tutti gli elementi di fascino di questo popolo guerriero, abbinando elementi scientifici - che attingono alle ultime scoperte archeologiche - e immaginario pop contemporaneo, da Vikings (la serie Tv, più volte citata nel libro) fino al lavoro di Neil Gaiman e Peter Jackson. Uno studio appassionato su individui eccezionali, su poesie e leggende di un lontano passato e su tutto ciò che ha reso i Vichinghi così diversi e speciali.

Clicca qui!

 

 

La conquista del Nord. I Vichinghi nell'arcipelago britannico

La conquista del Nord. I Vichinghi nell'arcipelago britannico Copertina flessibile – 30 ago 2018

La maggior parte dei saggi storici sui Vichinghi prende in esame la loro conquista e influenza solo su una piccola parte dell'intera regione che comprende Gran Bretagna e Irlanda. E pochi studiosi hanno finora concentrato la propria attenzione sul contatto continuo fra Inghilterra e Scandinavia anche nel periodo successivo alla Conquista Normanna del 1066. Questo libro mira a offrire un approccio alternativo, presentando una storia dell'Epoca Vichinga che consideri l'intera area dell'Arcipelago Britannico, prima e dopo il fatidico anno generalmente considerato come "spartiacque". Tradizionalmente ritratti come barbari brutali, salpati dalle terre scandinave a bordo delle loro caratteristiche imbarcazioni per depredare e saccheggiare molte regioni del Nord, i Vichinghi ci appaiono qui in un quadro meno drammatico ma ancor più affascinante, che rivela i notevoli progressi economici e sociali da loro apportati, fondamentali nel delineare la storia politica delle isole britanniche.

Clicca qui!

 

 

La vita quotidiana dei vichinghi (800-1050)

La vita quotidiana dei vichinghi (800-1050) Copertina flessibile – 19 ott 2017

Gli uomini che vissero nell'Europa del nord tra il IX e il X secolo erano dei tuttofare: coltivatori e pescatori, armatori, fabbri, tessitori, medici, ma anche poeti, sarti, commercianti. Erano uomini legati alla loro terra e alla famiglia, ma innamorati dell'esplorazione e dell'avventura, tanto da spingersi oltre i confini dei luoghi già esplorati, oltre il Mediterraneo e l'Asia minore. Quando partivano per mare, alla ricerca di ricchezze per i loro eredi, non avevano mezze misure: pesavano l'argento con la bilancia o con la spada, contrattando o depredando a seconda del caso. Ma una volta tornati a casa, tra i fiordi e le pianure innevate, erano uomini allegri e forti, che sapevano allietare i lunghi inverni bui con feste e banchetti ricchi di carni, birra e idromele. Le leggende di questi uomini, mercanti e guerrieri, sono arrivate fino ai nostri giorni attraverso il nome dei vichinghi. Ma chi erano davvero, questi bellicosi uomini dei ghiacci? Régis Boyer, storico esperto di civiltà scandinave, ricostruisce per noi la realtà di queste popolazioni, approfondendo i loro usi e costumi, la loro lingua e cultura, liberandoci dall'incertezza del mito senza mai romperne l'incanto.

Clicca qui!

 

 

I miti nordici

I miti nordici Copertina flessibile – 6 nov 1991

Verso la fine dell'VIII secolo la storia conosce nuovi protagonisti: i Vichinghi. Il mondo "civile" viene infatti sorpreso e sconvolto dalla comparsa, sulle coste britanniche, di predoni del mare provenienti dal Nord dell'Europa. Sono le prime avvisaglie di una serie crescente di incursioni e di imprese grazie alle quali questi uomini raggiungeranno terre ignote e lontane. Abilissimi navigatori, sagaci commercianti, predatori spietati, guerrieri pressoché invincibili, i Vichinghi hanno potuto custodire e trasmettere per secoli l'eredità culturale dei loro avi. A questo retaggio di tradizioni è dedicato il presente volume, che pone al centro del proprio interesse il patrimonio mitologico delle popolazioni nordiche.

Clicca qui!

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco)enEnglish (Inglese)frFrançais (Francese)zh-hans简体中文 (Cinese semplificato)ruРусский (Russo)esEspañol (Spagnolo)arالعربية (Arabo)

I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!