Incrociatore leggero HMS Caledon

L'incrociatore leggero HMS Caledon apparteneva agli incrociatori della classe C e costituiva il tipo di nave della sottoclasse Caledon.

 

Lancio e progettazione:

La costruzione dell'incrociatore di classe C è iniziata nel 1913. La pianificazione comprendeva 28 incrociatori leggeri divisi in sette sottocategorie. La HMS Caledon era il tipo di nave della classe Caledon.

I primi sottogruppi sono state le classi Caroline, Calliope, Cambrian e Centaur, seguite dalla classe Caledon. Si trattava di modelli migliorati della precedente classe Centaur, per cui venivano chiamati anche Improved Centaur.

Soprattutto l'arco è stato cambiato, perché nei modelli precedenti era abbastanza basso, poteva essere lavato dall'acqua e quindi le armi anteriori non potevano più essere utilizzate. Anche se il bug è stato ora impostato un po 'più alto, non ha portato ad un miglioramento significativo.

L'armamento principale consisteva di cinque cannoni da 6 pollici, quattro dei quali erano situati tra il ponte e il camino sul ponte di prua e l'ultimo sul ponte di poppa inferiore. L'armamento del siluro è stato rinforzato e ora consisteva di otto tubi in quattro set gemelli sul ponte.

Il lancio della HMS Caledon ebbe luogo il 25 novembre 1916, la messa in servizio il 6 marzo 1917.

 

 

HMS Caledon dopo la conversione ad incrociatore di difesa aerea

HMS Caledon dopo la conversione ad incrociatore di difesa aerea

 

 

 

Uso in guerra:

Dopo la messa in servizio e le prove di prova, l'HMS Caledon è stato assegnato al 1° Cruiser Squadron Light Cruiser. Con questo squadrone la nave partecipò anche il 17 novembre 1917 alla seconda battaglia navale con Helgoland. I dragamine tedeschi che volevano salvare le miniere britanniche furono cacciati da Caledon e HMS Calypso all'inizio della battaglia. Le navi da guerra più grandi su entrambi i lati continuarono la battaglia, poiché il loro raggio d'azione era chiaramente superiore a quello degli incrociatori leggeri. Tuttavia, HMS Caledon ha ricevuto un colpo dal tedesco SMS Kaiser e cinque membri dell'equipaggio sono morti.

Dopo i successivi lavori di riparazione, la nave ha svolto compiti di sicurezza fino alla fine della guerra.

Dopo la capitolazione del Reich tedesco, secondo Scapa Flow in Gran Bretagna, uno dei regolamenti era quello di internare la flotta d'altura tedesca. L'HMS Caledon apparteneva alle navi da guerra britanniche che accompagnavano le navi tedesche in viaggio.

 

 

 

Dispiegamento postbellico:

Dopo la prima guerra mondiale la HMS Caledon divenne l'ammiraglia della 2nd Light Cruiser Squadron e fu trasferita nel Mar Baltico nel 1919 per sostituire le navi britanniche che vi operavano insieme ad altre navi da guerra per proteggere gli Stati Baltici dalla guerra civile russa.

Nella prima metà del 1922 il Caldon dovette essere utilizzato in tutta l'Irlanda per bloccare le linee di approvvigionamento degli insorti. Nella seconda metà dell'Ottocento, per proteggere gli interessi britannici nella guerra tra la Turchia e la Grecia.

Quando all'inizio del 1923 i guerriglieri lituani occuparono la Memelland, che era sotto l'amministrazione della Società francese delle Nazioni, Caledon fu inviato nella regione ma non intervenne.

Il 17 agosto 1926 la nave fu dismessa per la prima volta e fu revisionata e in parte modernizzata fino al 5 settembre 1927. Successivamente è stato rimesso in servizio e assegnato al terzo Kreuzergeschwader e ordinato al Mediterraneo. Nel gennaio 1928 ci fu una collisione con la nave da carico italiana Antares, dopodiché il Caledon andò prima a Malta e poi a Devonport per essere riparato.

Fino al giugno 1939 la nave si trovava principalmente nel Mar Mediterraneo, a volte in Gran Bretagna per lavori di riparazione o di trasformazione.

 

 

Insetto della HMS Caledon dopo la collisione nel Mar Mediterraneo

Insetto della HMS Caledon dopo la collisione nel Mar Mediterraneo

 

 

 

Uso nella seconda guerra mondiale:

Quando scoppiò la seconda guerra mondiale, la HMS Caledon fu assegnata al 7° Cruiser Squadron e monitorò parti del Mare del Nord in modo che nessuna nave tedesca potesse passare per la Germania. Anche le navi mercantili sono state fermate e hanno cercato merci per la Germania, che sono state poi confiscate. Questa azione faceva parte del blocco navale britannico contro la Germania per colpire sia la popolazione militare che quella civile.

Dopo che l'incrociatore ausiliario britannico Rawalpindi fu affondato dalle corazzate tedesche Scharnhorst e Gneisenau il 23 novembre 1939, Caledon partecipò alla ricerca delle due navi. A causa del maltempo e di alcuni danni da esso causati, la ricerca ha dovuto essere interrotta e riparata.

Dopo che la nave fu riparata, fu assegnata al 7° Cruiser Squadron nel Mediterraneo per combattere dopo l'entrata in guerra dell'Italia contro la Francia e la Gran Bretagna, contro la marina italiana. Il 12 giugno 1940 la nave gemella HMS Calypso fu affondata da un sommergibile italiano, la Caledon fu coinvolta nel recupero dei sopravvissuti.

Fino alla metà del 1942, HMS Caledon rimase nel Mediterraneo orientale e nel Mar Rosso e partecipò alla protezione dei convogli britannici o a battaglie contro navi italiane. Quando le truppe britanniche dovettero evacuare la Berbera dal 14 al 19 agosto 1940, la nave accolse soldati, civili e feriti.

Nel luglio 1942 la HMS Caledon fu condannata di nuovo in Gran Bretagna. Lì la nave, così come gli altri incrociatori di classe C rimanenti, doveva essere convertita in incrociatori antiaerei. La ricostruzione è iniziata il 14 settembre 1942 e si è conclusa il 7 dicembre 1943.

Dopo essere stata in servizio come incrociatore antiaereo, la nave ritornò nel Mediterraneo, utilizzando Alessandria come base dal marzo 1944. Caledon doveva proteggere i convogli alleati dagli attacchi della Luftwaffe tedesca.

Nell'agosto 1944, la HMS Caledon, insieme alla HMS Colombo, trasformata anch'essa in un incrociatore antiaereo, due veicoli di scorta americani, due veicoli di scorta britannici e sei cacciatorpediniere statunitensi, assicurarono lo sbarco degli Alleati nel sud della Francia.

Con la preparazione alla battaglia di Atene in Grecia, Caledon fu trasferito nel Mar Egeo nell'ottobre 1944. Da dicembre in poi, non solo la Wehrmacht tedesca è stata attaccata, ma anche le posizioni del Movimento di Resistenza Comunista Greco (E.L.A.S.) sono state attaccate. Quando la Grecia fu considerata liberata in febbraio, Caledon fu ritirato e arrivò a Falmouth, in Gran Bretagna, nel marzo 1945.

 

 

 

Ubicazioni:

Dopo l'arrivo a Falmouth, la nave è stata dismessa perché si profilava la fine della guerra e la nave non era più necessaria.

Nel gennaio 1948 è stato infine venduto e demolito a Dover.

 

 

 

Dati della nave:

Nome:  

HMS Caledon

Terra:  

Gran Bretagna

Tipo di nave:  

Incrociatore leggero

Dicembre 1943:
Incrociatore antiaereo

Classe:  

C-Classe
(Sottogruppo Classe Caledon)

Cantiere:  

Cammell Laird, Birkenhead

Costi di costruzione:  

sconosciute

Varo:  

25 novembre 1916

Messa in servizio:  

6 marzo 1917

Ubicazioni:  

Venduto e demolito a Dover nel gennaio 1948

Lunghezza:  

137,2 metri

Larghezza:  

13,03 metri

Bozza:  

Massimo 5 metri

Spostamento:  

Massimo 4.950 tonnellate

Guarnigione:  

400 - 437 uomini

Guida:  

6 Caldaie Yarrow

2 turbine a ingranaggi Parsons

Potere:  

40.000 PS (29.420 kW)

Velocità massima:  

29 nodi (54 chilometri all'ora)

 

Armamento:

 

5 × 152 mm Mk.XII Pistola a fuoco rapido

2 × 76 mm L/45 Mk.I pistola antiaerea

4 × 47 mm Hotchkiss saluto pistola

4 × 2 tubi a siluro ∅ 533 mm

 

del dicembre 1943 come incrociatore antiaereo:

3 × 2 102 mm Mk XVI

2 × 2 fucile antiaereo da 40 mm Mk.III L/56

6 × 2 mitragliatrici da 20 mm

Corazza:  

Armatura laterale: 38-76 mm

Ponte: 25 mm

Schermi: 25 mm

Paratie: 25 mm

Ponte di comando: 76 mm

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco)enEnglish (Inglese)frFrançais (Francese)zh-hans简体中文 (Cinese semplificato)ruРусский (Russo)esEspañol (Spagnolo)arالعربية (Arabo)

I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!