Falange greca

Falange è tenuta formazioni di battaglia chiuso, lineare di fanteria pesantemente armati che è attrezzata con scudo e lancia e marcia serie in diversi fianco a fianco sul nemico.

Questo termine è relativo soprattutto per le formazioni di battaglia frequentemente citato in greco - persiano guerra. Dal XVIII secolo, questo termine viene utilizzato, ma anche per la formulazione generale in sé chiuso ranghi e formazioni.

 

Falange greca

Falange greca

 

Al giorno d'oggi, si presume che l'origine della formazione nel senso militare è già stato applicato prima dei greci in sumerischem Impero. La stele di avvoltoio di Enneatum re di Lagash, datato all'anno 2440 o 2430 A. C. Mostra stretti chiusi combattenti a piedi, che sono armati con scudo e lancia su parecchi frammenti.
In greco antico, la falange ha avviato la transizione da singola formazione di combattimento. Era introdotto dagli Spartani probabilmente nel VII secolo A. C. e consisteva di opliti corazzati, che erano armati con un originariamente circa due metri lungo, più a lungo (fino a 7 metri) Lance. Questa lancia è stata spesso anche con una punta di bronzo nella parte inferiore dell'albero. È stato usato per la lancia di RAM nel terreno in caso di attacco della cavalleria nemica. Questo ha fornito una maggiore resistenza i Cavalieri, come se lei era tenuta da un soldato e gestita come un ostacolo quasi insormontabile. Anche la punta posteriore potrebbe come arma secondaria utilizzata, se la lancia si è rotto, o nel caso in cui la lancia era ancora in un unico pezzo, sono usati per Pierce in avversario caduto, che era finita in movimento in avanti. La falange era una formazione lineare, che si compone di diversi elementi di opliti.

 

Falange greca

Falange greca

 

Originariamente, la falange era probabilmente 8 arti arti aperta e 4 chiuso bene profondo. Più tardi, il sito ha avuto solitamente una profondità di 7 a 12 uomini. Un problema della scaletta lineare con armamento tipico falange e attrezzature è stato lo sforzo di ogni falangiti per portare il fianco destro non protetto nella protezione dello scudo del suo lato destro. Di conseguenza, la falange di monetazione greca aveva una chiara tendenza a tirare a destra. La comunanza degli eserciti greci in queste abitudini significava che durante la battaglia entrambi falangi parallele si rivoltò contro il senso orario. Solitamente, l'ala destra kampfkräftigere a causa della sua occupazione elitario sconfitto gli si opponeva, secondo meno potente ala sinistra del nemico. Teoricamente, quindi era immaginabile che ogni entrambi ala di destra che ha colpito l'ala si opponevano loro e così erano gratis per l'ammortizzatore nella parte posteriore o il bordo profondo dell'avversario. Di conseguenza l'esercito ha sofferto nella vittoria in battaglia, è riuscito al primo a vincere sulla sua ala destra. Una volta che è stato fatto, l'avversario ha riconosciuto il campo solitamente volontariamente e non ha convocato al massimo.

 

Falange greca

Falange greca

 

In chiaro riconoscimento di queste relazioni il generale tebano Pagondas nella battaglia di Delio (424 A. C. ) sua falange andò così, ha rafforzato la sua ala destra il marcio di profondità 25 uomini. Così dovrebbe essere possibile appena spingere avanti, destra e l'ala sinistra del nemico per schiacciare che non è stato ammesso questo, a venire in un tempo relativamente breve anche ad un successo sull'altra ala. Cinquant'anni dopo, connazionale degli Pagondas di Epaminonda avanzate questo approccio tattico per un ordine di battaglia completamente nuovo, che inserito come l'ordine obliquo di battaglia nella storia ed è annoverato tra i più importanti sviluppi tattici. La battaglia di Leuttra, Epaminondas trasformato il concetto classico della falange e aveva il suo miglior combattente sulla sinistra invece l'ala destra. Inoltre, ha rafforzato questa ala ad una profondità di marcia di 50 uomini. Di conseguenza, le élite dei due eserciti si scontrarono nella battaglia di Leuttra per la prima volta direttamente. La profondità estrema della sua ala sinistra era garantire una vittoria sicura e veloce sopra l'ala di attacco nemico. Allo stesso tempo, ha tenuto indietro sua eccezionalmente meno potente ala destra e sinistra nella battaglia atto esso, dove l'ordine di battaglia era "distorta" anche il suo nome (gli eserciti si scontrarono non parallelo, ma in un angolo acuto).

La prossima evoluzione della falange è stato fatto sotto il macedone re Philip II. I successi militari dei macedoni nel IV secolo A. C. furono fondati tra gli altri da loro ulteriore sviluppo delle tattiche falange. I falangiti macedoni trasportato solo armatura leggera, ampliando così notevolmente il contingente dell'esercito macedone. Una grande parte della fanteria macedone, i compagni a piedi, era dotata di una lancia di cinque metri, la Sarissa. Quindi avversario caduto indietro non potrebbe concentrarsi su, file posteriori di Pezhetairen sul retro anche puntato, inferiore di concludere loro Sarissa per si alzò. Dopo la morte di 323 Alessandro A. C. i Diadochi guerre dove sarisse sono stati utilizzati con una lunghezza di fino a 7 metri onde seguita.

Per il combattimento ravvicinato, erano armati i falangiti con una spada corta. Poiché difficilmente erano addestrati nella spada lotta e laici la loro forza in battaglia con le armi lunghe, evitano di combattimento ravvicinato. Questo si è rivelato particolarmente drammatico nella battaglia di Pidna, quando la falange macedone in terreni sconnessi non poteva mantenere la sua coesione. Le lacune erano i soldati romani specializzata nel combattimento ravvicinato e distrussero la falange macedone. Era quasi impossibile sfuggire da una falange.

 

 

Applicazione della falange dell'esercito romano

Simile a prima i greci combatterono i Romani nella battaglia di numerosi combattimenti. Sotto l'influenza greca procedette nell'esercito romano nel corso della riforma dell'esercito di Servian poter combattere nella linea di battaglia chiuso. La falange (veda inoltre classis) del romano fanteria era corazzata nelle ultime righe sfalsate per la corazza e l'armamento dei soldati, con i combattenti pesantemente corazzati della prima serie e il leggermente. Più tardi, hanno provveduto a barcollare, il più esperto (Triarier) la Legione dopo esperienza come supporto alla parte posteriore (tattiche di riunione).

 

Falange romana

Falange romana

 

Oltre a questa modifica minore, una carenza fondamentale della falange è stata eliminata dai Romani. Intorno all'anno 400 A. C. , hanno imposto la falange Manipular (tattiche di manipolo), non era così rigida e immobile come loro modello greco. Ma anche i greci tra loro dipartimenti militari (Lochoi) avevano lasciato piccole lacune che potrebbero essere utilizzate rapidamente in caso di penetrazioni nemiche minacciati, i Romani usavano l'unità solo amministrativa della Manipels ma ora anche tatticamente. Il manipolo erano circa come una scacchiera, ma affinché i fori nella parte anteriore i manipoli in primo piano per dietro di esso erano troppo strette in piedi, ma più largo in Grecia. Così, il Rechtsziehen della falange intera è stato ridotto da un lato. D'altra parte, la parte anteriore manipolo erano dato libertà di movimento perché avevano da non temere nessun shock nel fianco. Se un grande che abbastanza divario è stato creato, un manipolo di risultato è andato immediatamente in questa e richiuso la parte anteriore. I Romani aveva ciò ha alleviato la falange del loro rigidità e - come metterlo Delbrück - dotate di giunti.

200 anni più successivamente il concetto fu perfezionato da introduzione di riunioni tattiche. Oltre che l'immobilità, più problemi principali della falange greca erano loro suscettibilità agli attacchi il fianco e la diffusa incapacità di perseguire il nemico sconfitto. Entrambi i problemi sono stati risolti con la tattica della riunione. Semplificato rappresentato diverse falangi Manipular levato in piedi in una riga, che potrebbe sostenere da un lato di chiusura scappatoie, ma era disponibili per la lotta nei fianchi o come riserva ad esempio per tenere traccia.

Un altro 100 anni più successivamente ha raggiunto la falange con le tattiche di coorte impiegate entro la fine del suo sviluppo. Nella coorte come un corpo tattico, i Romani mantennero che le fasi dello sviluppo precedente ha avuta un'associazione separata, che con altre coorti che potrebbero costituire una falange come pure da solo non era in grado di e potrebbe essere utilizzata. Inoltre, un grande abbastanza corpo militare per una varietà di compiti militari era con la coorte. La falange era così diventata un organismo complesso, che potrebbe essere esteso su richiesta o sciolto, senza perdere il suo valore tattico.

 

 

Le seguenti informazioni relative al

La fanteria, nel senso di olio superiore, dai campi di battaglia è scomparso dal periodo delle migrazioni al tardo Medioevo. Solo gli svizzeri prelevati nuovamente l'idea della falange al modello macedone. Tuttavia, ci sono alcuni gravi divergenze tra la falange di per sé o la falange macedone anche specificamente e la Swiss mucchio di violenza. Il mucchio di forza è costituito da una miscela di elemento portante dell'arma diversa. Anche se il marchers fuori combattenti aveva il lungo spiedo, che ricorda le Sarisse, tra di loro ma erano combattenti con braccia corte. Elemento portante di arma più tardi, remoto (Balestriere, moschettieri e archibugieri) entrata immediatamente l'associazione del cluster della violenza. Questa miscela di armamenti non era stato in classiche falangi, arcieri e simili non sono mai stati parte della falange. Un'altra differenza è che il mazzo di violenza sono state fatte non più ampio, ma neanche avuto un equilibrato rapporto tra larghezza e profondità, o aveva più profondità di larghezza. Per molti mucchio di violenza (solitamente tre) sono stati presentati in una fila sfalsata, che è supportata reciprocamente e concesso anche il fianco protezione, purché questa attività potrebbe non essere percepita dalla cavalleria. A questo proposito, è vero che queste formazioni non sono indicate come una falange.

 

Anche la tattica ancora più tardi lineare e tattiche della colonna rappresentano i concetti fondamentalmente differenti come la falange, anche se le colonne sono in luoghi che ricordano le tattiche di coorte romana.

 

 

 

 

 

This post is also available in: deDeutsch (Tedesco) enEnglish (Inglese) frFrançais (Francese) zh-hans简体中文 (Cinese semplificato) ruРусский (Russo) esEspañol (Spagnolo) arالعربية (Arabo)


I commenti sono chiusi

error: Content is protected !!